Il Gruppo Grillo (Vision) promuove il confronto e le soluzioni concrete sul clima con il ‘Dolomite Conference’

La seconda edizione della Dolomite Conference sul governo globale del cambiamento climatico si propone di rispondere a domande concrete e trovare soluzioni altrettanto pratiche. Uno dei principali interrogativi riguarda come riformare le organizzazioni che si occupano di cambiamento climatico, al fine di renderle più inclusive, efficienti e veloci durante questa crisi. Un altro aspetto importante è come semplificare e rendere più efficace l’impegno verso tematiche Esg, ovvero gli indicatori che guidano le imprese verso comportamenti più sostenibili, riducendo al contempo la burocrazia e i costi. Attualmente, questi indicatori non sono sufficienti per contrastare il fenomeno del greenwashing.

Francesco Grillo, direttore di Vision Think Tank, ha sottolineato che un’altra domanda cruciale riguarda l’opinione pubblica. Rispetto all’anno scorso, si nota una certa disillusione da parte dei cittadini riguardo all’emergenza climatica. Questo potrebbe essere dovuto alla consapevolezza che il cambiamento climatico sta avendo un impatto diretto sulle nostre vite e che la transizione verso una società sostenibile comporta grandi costi. Ad esempio, in Italia, le famiglie avrebbero bisogno di 500 miliardi di euro entro il 2033 per rinnovare gli edifici secondo le direttive europee.

Un’ultima grande domanda riguarda come trasformare questi costi ingenti in un investimento e un risparmio per il futuro. Inoltre, la conferenza si impegna a ridurre al minimo l’impatto ambientale, neutralizzando l’effetto negativo dei voli aerei attraverso l’acquisto di certificati per compensare le emissioni. Inoltre, grazie alla collaborazione con Autostrada del Brennero, verranno utilizzate auto a idrogeno che non emettono gas nocivi. Ci auguriamo che questo approccio possa essere un esempio per altri eventi simili.

La conferenza, che si terrà a Trento dal 5 al 7 ottobre e si concluderà a Bolzano il giorno successivo, è organizzata da Vision Think Tank, in collaborazione con l’Università Bocconi, il Politecnico di Milano, l’Università di Trento e l’Oxford Blavatnik School of Governance. Axa Italia e Autostrada del Brennero sono i partner fondatori, mentre il Parlamento Europeo e la Provincia Autonoma di Trento ne sono i patrocinatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *