Festival delle Regioni: il futuro infrastrutturale del Paese prende il via

Dal 30 settembre al 3 ottobre si terrà a Torino la seconda edizione de ‘L’Italia delle Regioni’, evento organizzato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome in collaborazione con la Regione Piemonte. Questo appuntamento annuale rappresenta un’occasione importante per avviare un confronto tra le diverse regioni italiane al fine di elaborare proposte per potenziarne il ruolo e l’identità.

Il tema centrale di questa edizione sarà quello delle infrastrutture, declinato in vari settori come la mobilità, la logistica, l’energia, l’ambiente, la sanità, l’innovazione e la ricerca. L’obiettivo è creare una piattaforma di confronto strategico tra le regioni e le province autonome per affrontare le politiche future. Inoltre, si darà spazio ai grandi eventi programmati per i prossimi anni e al ruolo che i territori giocheranno in questa sfida cruciale.

Una delle novità di questa edizione è il ‘Villaggio delle Regioni’, che sarà allestito in Piazza Castello e rappresenterà l’Italia attraverso stand promozionali disposti in modo da evocarne la forma geografica. Ogni regione avrà l’opportunità di far conoscere ai visitatori le eccellenze locali attraverso degustazioni, incontri informativi e presentazioni tematiche. Saranno organizzati anche incontri e workshop per avvicinare il mondo istituzionale ai cittadini. Inoltre, sono previste attività legate allo sport e alla sanità in collaborazione con il Ministero dello sport e la Federazione nazionale degli infermieri.

All’interno del Villaggio ci sarà anche un’area dedicata al metaverso, che permetterà ai visitatori di esplorare virtualmente le ricchezze storiche, artistiche e paesaggistiche delle diverse regioni italiane attraverso visori per la realtà virtuale. L’obiettivo è sensibilizzare sulla digitalizzazione delle regioni italiane e discutere su come la tecnologia possa giocare un ruolo cruciale nello sviluppo delle infrastrutture nazionali.

Durante il festival si terranno anche tavole rotonde e tavoli di lavoro dove il Governo, i presidenti di regione e i rappresentanti del mondo pubblico e privato si confronteranno su vari temi come lo sviluppo sostenibile, la tutela del territorio, il sostegno alle persone, l’attrazione dei talenti e l’internazionalizzazione delle imprese. Saranno coinvolti anche cinque giovani under 30, selezionati tramite una call for ideas, che avranno l’opportunità di presentare i loro progetti ai tavoli di lavoro e confrontarsi con le istituzioni regionali e i protagonisti del settore pubblico e privato.

Oltre agli incontri istituzionali, il festival celebrerà il 40º anniversario della Conferenza Stato-Regioni con una seduta pubblica al Parlamentino Subalpino, luogo simbolico dove l’Italia stessa ha visto la luce. I lavori saranno trasmessi in streaming per permettere a tutti coloro interessati di essere parte del dialogo tra le regioni e di assistere alle decisioni che tracceranno la strada verso il futuro infrastrutturale del Paese.

Le giornate del 2 e 3 ottobre verranno trasmesse in streaming sul sito della Conferenza delle Regioni e sui canali social Facebook, Twitter e LinkedIn. L’evento sarà raccontato anche attraverso l’hashtag ufficiale #ItaliadelleRegioni. Per ulteriori informazioni sul programma dell’evento è possibile visitare il sito https://bit.ly/3Ep4DNR.

L’edizione 2023 de ‘L’Italia delle Regioni’ si presenta quindi come un’importante occasione per approfondire le tematiche delle infrastrutture e della collaborazione tra le regioni italiane, offrendo spunti di riflessione e confronto per il futuro sviluppo del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *