Alluvione nelle Marche: il nuovo ponte del Coppetto garantirà la resistenza alle piene

Un anno dopo l’alluvione che ha colpito il territorio di Ostra e Ostra Vetere, è stato presentato il progetto per ricostruire il ponte del Coppetto. Questo ponte, oltre a servire come collegamento tra i due comuni, è di fondamentale importanza per la viabilità interna della provincia di Ancona. I lavori di ricostruzione sono previsti per essere completati nell’autunno del 2024.

La nuova struttura avrà una lunghezza di 50 metri e un’altezza di quasi 9 metri, con la capacità di resistere a ondate di piena eccezionali. Il costo stimato per la ricostruzione del ponte è di circa 3 milioni di euro.

Alla presentazione del progetto hanno partecipato importanti figure politiche, tra cui il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, il presidente della Provincia di Ancona, Daniele Carnevali, e la sindaca di Ostra, Federica Fanesi.

Il governatore Acquaroli ha sottolineato l’importanza delle infrastrutture per la ricostruzione del territorio, definendo il ponte del Coppetto una delle priorità. Ha inoltre menzionato i finanziamenti disponibili, inclusi i 5 milioni di euro stanziati dal governo Draghi, i 400 milioni dell’esecutivo Meloni e i quasi 30 milioni provenienti dalla Regione.

Il presidente della Provincia di Ancona, Carnevali, ha evidenziato l’importanza della sicurezza dei cittadini e ha dichiarato che entro dicembre si prevede di assegnare i lavori per poter avviare la realizzazione dell’opera.

La sindaca di Ostra, Fanesi, ha sottolineato l’urgenza di completare i lavori il prima possibile, considerando che molte aziende locali sono fortemente penalizzate dalla mancanza di viabilità. Ha elogiato la rapida azione delle istituzioni nella gestione di questa emergenza, ma ha sottolineato l’importanza di massimizzare gli sforzi per garantire la sicurezza dei cittadini e la ripresa delle attività economiche.

La ricostruzione del ponte del Coppetto rappresenta una tappa fondamentale per il recupero di un territorio gravemente colpito dall’alluvione e mostra l’impegno delle istituzioni nel fornire sostegno e soluzioni concrete per garantire la sicurezza e lo sviluppo della comunità locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *