La nuova ricetta della pizza “napoletana” al granchio blu di Gino Sorbillo

Il famoso pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo ha sconvolto ancora una volta i palati con la sua ultima creazione: la pizza al granchio blu. L’annuncio è stato fatto personalmente da Sorbillo tramite un video su Instagram che ha attirato l’attenzione di numerosi seguaci.

Nel video, Sorbillo dimostra la sua maestria con le mani mentre crea una base di fiordilatte bianco, condita con basilico fresco, succo di limone di Amalfi Igp e, ovviamente, granchio blu al vapore. Si tratta di una combinazione insolita e particolare che promette di deliziare i palati dei clienti più avventurosi.

Come sempre accade sui social media, i commenti sono stati vari e contrastanti. C’è chi è entusiasta di questa nuova creazione e non vede l’ora di provarla, mentre altri fanno dell’ironia sulle nuove possibilità culinarie che potrebbero aprirsi, come ad esempio una pizza con le meduse per contrastare l’invasione del mare.

Tuttavia, non mancano le critiche. Una ragazza ha commentato dispiaciuta per le immagini dell’animale ancora in vita prima di essere cucinato, definendo la pratica come “orrenda” e chiedendo di lasciare i granchi in pace. Alcuni utenti hanno concordato con questa opinione, definendo la situazione come qualcosa che sta “sfuggendo di mano”.

Nonostante le reazioni contrastanti, Sorbillo continua ad avere un grande successo e le sue pizze rimangono le più richieste. Sebbene questa nuova creazione possa sembrare un po’ eccessiva per alcuni, ci sono ancora molti clienti che preferiscono gustare le classiche pizze, come la semplice Margherita, con pummarola, acciughine, pecorino e origano.

Gino Sorbillo ha dimostrato ancora una volta di essere un innovatore nel mondo della pizza, andando oltre i confini della tradizione napoletana e dando vita a combinazioni uniche e sorprendenti. Sarà interessante vedere se questa nuova creazione avrà successo e se altri pizzaioli seguiranno l’esempio di Sorbillo, introducendo nuovi ingredienti insoliti nelle loro pizze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *