Elicottero incidentato in Valtellina, fortunati i tre occupanti

Ieri sera si è verificato un incidente in Valtellina, nella regione italiana della Lombardia. Un elicottero privato è caduto a circa 1.700 metri di quota, nel territorio del comune di Gerola Alta, situato nella provincia di Sondrio. A bordo dell’elicottero c’erano tre persone: il pilota e due tecnici.

Fortunatamente, tutte e tre le persone sono state recuperate e salvate durante la notte grazie all’intervento dei soccorritori. Dopo l’incidente, sono state avviate le operazioni di ricerca e soccorso. Quindici tecnici della stazione di Morbegno del Cnsas, il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, i Carabinieri e i Vigili del Fuoco hanno partecipato alle ricerche.

Le squadre di soccorritori si sono spostate da Gerola Alta fino alla diga di Trona utilizzando la funivia messa a disposizione dall’Enel. Da lì, hanno proseguito a piedi insieme all’equipe dell’elisoccorso di Sondrio, che comprendeva un medico, un infermiere e un tecnico del Cnsas specializzato in elisoccorso.

Le tre persone coinvolte nell’incidente sono state soccorse immediatamente dai sanitari e trasportate in ospedale tramite elisoccorso e ambulanza. Il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico ha comunicato che al momento la dinamica dell’incidente è ancora oggetto di accertamento.

Questo incidente mette in luce la temerarietà e il pericolo connesso all’utilizzo di elicotteri privati. Non si conosce ancora la causa dell’incidente, ma è importante sottolineare che la sicurezza deve essere sempre considerata una priorità assoluta in tutte le operazioni aeree.

È confortante sapere che tutte le persone coinvolte sono state salvate e che gli interventi di soccorso sono stati tempestivi ed efficaci. Il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, insieme alle altre forze di soccorso, merita un plauso per il loro impegno e la loro professionalità dimostrati in questa operazione di salvataggio.

Ora, le autorità stanno conducendo un’indagine approfondita per determinare le cause dell’incidente e prendere eventuali misure a scopo preventivo. Speriamo che l’esito dell’inchiesta possa aiutare a prevenire incidenti simili in futuro e a garantire la massima sicurezza nelle operazioni aeree.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *