Sviluppo turistico e grandi eventi a Roma: partenariato tra pubblico e privato con esperti del settore

Il 7 settembre si è tenuto un importante incontro a Roma per pianificare e coordinare l’offerta turistica della Capitale, anche in vista dei grandi eventi che si terranno a partire dal Giubileo e da altri eventi sportivi di interesse internazionale, come la Ryder Cup.

L’incontro, dal titolo “Turismo e Grandi Eventi. Un’occasione unica per pianificare e sviluppare il territorio”, è stato promosso dal presidente della Commissione Turismo, Moda e Relazioni internazionali di Roma Capitale, Mariano Angelucci, ed ha visto la partecipazione di esperti e protagonisti del settore turistico.

In questa occasione, si è discusso dell’importanza di sfruttare al meglio il momento di grazia che la città sta vivendo, caratterizzato da eventi storici di grande rilevanza socioeconomica e culturale. Tra questi eventi vi è il prossimo Giubileo, che è alle porte, ma anche la candidatura di Roma a Expo 2030 e la 44ª edizione della Ryder Cup di golf, che si terrà per la prima volta nella storia in Italia, e nello specifico a Roma, nei prossimi mesi.

Durante l’incontro si sono susseguite diverse sessioni, durante le quali sono intervenuti Alessandro Onorato, assessore Grandi Eventi, Turismo e Moda di Roma, l’on. Gianluca Caramanna, consigliere ministro Turismo, Svetlana Celli presidente assemblea capitolina, Paolo Garlando, Tourism Marketing & Communication Sergio Paolantoni, presidente di Fipe Confcommercio, Giuseppe Cherubini vicepresidente del Comitato Operativo della Mille Miglia, Roberto Daneo, senior advisor Milano Cortina, Paolo Carito, direttore generale Europei di Atletica Roma 2024, Barbara Maria Casillo, direttore AICA Confindustria Alberghi, Tommaso Tanzilli, Federalberghi Roma, Paolo Giuntarelli, dell’Università di Roma Tor Vergata, Stefano Fiori, presidente Convention Bureau di Roma e Lazio, Claudio Pica, presidente Fiepet Confesercenti Roma e Lazio, David Sermoneta, presidente associazione Piazza di Spagna e Trinità dei Monti, Carmen Bizzarri, dell’Università Europea di Roma, Valter Giammaria, presidente Confesercenti Roma, e Francesco Gatti, presidente Assohotel Confesercenti Roma.

Durante l’incontro è emerso come sia fondamentale interpretare l’azione di programmazione degli eventi non come momenti isolati, ma come parte di un percorso più ampio che comprende anche il turismo e lo sviluppo del territorio. In questo modo, il turismo può beneficiare dell’effetto trainante dei grandi eventi e contribuire allo sviluppo economico e occupazionale della città. Tuttavia, tutto ciò dipende dalla lungimiranza della governance politica, che deve definire obiettivi chiari, ben definiti e concretamente realizzabili, nell’interesse generale della città.

In conclusione, l’incontro è stato un’importante occasione per discutere delle implicazioni e delle opportunità che i grandi eventi possono offrire al turismo e allo sviluppo del territorio. La città di Roma sta vivendo un momento storico particolarmente favorevole, e la corretta pianificazione e coordinazione delle iniziative turistiche può rappresentare un valore aggiunto per la Capitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *