Sciopero generale 17 novembre 2023: Impatto su treni, sanità e altri settori

Sciopero generale in Italia: trasporti, scuole e servizi pubblici coinvolti

Venerdì 17 novembre si terrà uno sciopero generale in Italia che coinvolgerà diversi settori, tra cui trasporti, scuole e servizi pubblici. I lavoratori aderenti a Cgil e Uil si asterranno per 8 ore in tutto il paese, mentre i vigili del fuoco sciopereranno per 4 ore. Il trasporto aereo è stato esentato dallo sciopero.

Trasporti: Nel settore ferroviario, il personale viaggiante e addetto alla circolazione dei treni si fermerà dalle 00.01 alle 20.59 del 17 novembre. Saranno garantite fasce di garanzia dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21, così come i treni minimi di servizio comunicati dalle società.

Nel trasporto pubblico locale, gli addetti all’esercizio di autobus, tram e metropolitane si asterranno per l’intera giornata lavorativa, rispettando le fasce di garanzia locali, che prevedono uno stop di tre ore al mattino e tre ore al pomeriggio.

Taxi e trasporto marittimo: I tassisti si asterranno dalla prestazione lavorativa per l’intera giornata. Analogamente, ci saranno ritardi di 24 ore per le navi e i traghetti, ad eccezione delle linee e dei servizi essenziali.

Autostrade e trasporto merci: Gli addetti alla viabilità di autostrade e Anas sciopereranno per l’intera giornata, garantendo però i servizi minimi per la sicurezza stradale. Anche il trasporto merci, la logistica e i porti si asterranno in tutto o in parte per l’intera giornata, ad eccezione dei trasporti di beni e prodotti essenziali.

Aziende trasporti escluse: Alcune aziende del settore dei trasporti sono escluse dallo sciopero a causa di precedenti proclamazioni di scioperi, come Trenord in Lombardia e Trenitalia in Piemonte nel settore ferroviario, e le aziende Atm della provincia di Milano, Tper di Bologna e Anm di Napoli nel trasporto pubblico locale.

Scuole e pubblico impiego: Le scuole di ogni ordine e grado, comprese le università e la ricerca, saranno in sciopero per l’intera giornata. Anche le funzioni centrali dello Stato, gli enti locali, la sanità, le Poste e gli uffici postali saranno interessati da uno sciopero di 8 ore.

Raccolta rifiuti: Anche i lavoratori dell’igiene ambientale si asterranno per 8 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *