Pomeriggio 5: rivelazioni del regista sostituito sulla verità di Myrta e Mediaset

L’ex regista di “Pomeriggio Cinque”, Ermanno Corbella, ha deciso di fornire ulteriori spiegazioni sulle recenti vicissitudini che hanno coinvolto Mediaset dopo la prima puntata della nuova edizione condotta da Myrta Merlino. La notizia del suo licenziamento da parte dei vertici di Cologno Monzese è emersa ieri, ma Corbella ha smentito che sia stata Mediaset a prendere questa decisione.

In una recente intervista al TvBlog, Corbella si è definito “un uomo di mondo”, che lavora nel mondo della televisione dal 1980 e ha collaborato con noti volti della televisione italiana come Enrico Mentana, Gianfranco Funari, Michele Santoro e altri. Pertanto, la sua improvvisa uscita di scena è stata piuttosto sorprendente. Nonostante ciò, Corbella ha dichiarato di non provare amarezza per quanto accaduto e di sentirsi “tranquillo”. Con grande calma, il regista ha rivelato che la decisione di porre fine al suo rapporto di lavoro con Mediaset è stata presa di comune accordo e inizialmente il contratto firmato prevedeva la sua permanenza per tutta la stagione. Corbella ha sottolineato che ci sono ragioni di fondo che verranno analizzate, ma non da lui e che al momento non è il momento adatto per farlo.

La rottura tra Corbella e Mediaset non è stata causata da Myrta Merlino. Il regista ha chiarito che il problema non ha nulla a che fare con la nuova conduttrice di “Pomeriggio Cinque”, con cui ha già lavorato a “L’Aria che tira” su La7. Ma quindi il problema riguarda il “gobbo a vista”? Il regista semplicemente ha risposto che fa parte degli errori di una diretta e che non sono state fatte molte prove per ragioni contingenti.

Corbella ha ammesso di non aver seguito la seconda puntata di “Pomeriggio Cinque”, che è stata affidata a un altro regista, Franco Bianca. Ha spiegato di essersi dedicato ad altro e di aver visto solo una parte della registrazione di ieri sera. Ha poi espresso la sua opinione su ciò che ha osservato: la prima puntata è sempre un numero zero, specialmente se non si sono fatte prove. È normale che gli adattamenti inizino dalla seconda puntata in poi. Ha riconosciuto che anche lui avrebbe apportato dei cambiamenti se fosse stato ancora il regista, ma ha sottolineato che non gli piace valutare il lavoro degli altri.

Al momento non ci sono contenziosi tra Ermanno Corbella e Mediaset. Sarà il suo agente, Duilio Simonelli, a decidere cosa fare. Corbella ha passato la parola al suo agente, il quale ha confermato che la decisione di interrompere la collaborazione è stata presa di comune accordo. Sembra che sia il regista che la rete non fossero soddisfatti della situazione. Tuttavia, né Corbella né il suo agente intendono entrare nei dettagli per evitare polemiche. Infine, è stato specificato che il rapporto tra il regista e Myrta Merlino è rimasto invariato nonostante gli avvenimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *