Perché Israele esita ad avviare un’offensiva terrestre a Gaza

L’operazione di terra di Israele nella Striscia di Gaza potrebbe essere politicamente insostenibile, data l’angoscia dell’opinione pubblica israeliana. Nonostante la mobilitazione delle forze e le dichiarazioni di prontezza, finora non è stata avviata un’operazione di terra. Un’offensiva fallita potrebbe danneggiare il morale del paese. Nel frattempo, aumentano le richieste di cessate il fuoco per consentire la consegna di aiuti umanitari. Sono in crescita anche gli interrogativi su questo apparente ritardo. La domanda principale è se Israele possa raggiungere i suoi obiettivi a Gaza attraverso un’invasione di terra. La presenza di ostaggi e la difesa di Hamas attraverso i tunnel sono complicazioni importanti. L’Iran rappresenta inoltre una minaccia più potente rispetto al passato. Una vasta operazione potrebbe portare a un conflitto regionale, e gli Stati Uniti stanno prendendo precauzioni per proteggere le proprie forze nella regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *