M&C Saatchi Milano querela l’Espresso per un articolo diffamatorio sul sessismo creativi

M&C Saatchi Milano e il suo CEO Carlo Noseda hanno smentito categoricamente un articolo che è apparso su l’Espresso intitolato “Sessismo, il lato oscuro dei creativi”. In una nota ufficiale, hanno definito le affermazioni riportate nell’articolo come “assolutamente false e gravissime” e hanno annunciato di aver già incaricato i loro avvocati di querelare sia l’autore dell’articolo che chiunque altro diffonderà il suo contenuto diffamatorio.

L’articolo in questione sembra aver sollevato accuse di sessismo nei confronti di M&C Saatchi Milano e del suo CEO Carlo Noseda. Tuttavia, l’azienda ha respinto fermamente tali accuse, sostenendo che non vi è alcuna base di verità per queste affermazioni.

M&C Saatchi Milano è un’agenzia di pubblicità rinomata a livello internazionale e ha una solida reputazione nel settore. Il CEO Carlo Noseda è un professionista rispettato e ha sempre promosso l’uguaglianza e il rispetto sul luogo di lavoro.

L’azienda ha affermato di essere profondamente preoccupata per le affermazioni diffamatorie contenute nell’articolo e sta prendendo tutte le misure necessarie per difendere la sua reputazione e quella del suo CEO.

Questa risposta rapida e decisa dimostra la serietà con cui M&C Saatchi Milano affronta tali accuse infondate. L’azienda si impegna a tutelare la sua reputazione e a garantire un ambiente di lavoro inclusivo e rispettoso per tutti i suoi dipendenti.

In conclusione, M&C Saatchi Milano e il CEO Carlo Noseda respingono fermamente le accuse di sessismo riportate nell’articolo dell’Espresso. Hanno annunciato di aver preso azioni legali per difendere la loro reputazione e smentire le affermazioni infondate. L’azienda si impegna a promuovere l’uguaglianza e il rispetto sul luogo di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *