Inizia l’inchiesta alla Camera sull’impeachment di Biden

Oggi alla Camera dei Rappresentanti inizia l’inchiesta di impeachment nei confronti di Joe Biden, avviata dalla maggioranza repubblicana. Tuttavia, finora non sono state presentate prove del presunto coinvolgimento di Biden negli affari del figlio Hunter in Ucraina e in altri Paesi stranieri durante il suo mandato da vicepresidente.

L’impeachment è un procedimento legale che permette di accusare un pubblico ufficiale. Nato in Inghilterra nel 1376, negli Stati Uniti si applica al presidente, al vicepresidente, ai giudici e ai funzionari statali, quando sono accusati di tradimento, corruzione o altri gravi illeciti nel loro ruolo. La Camera presenta l’accusa attraverso una votazione, mentre il Senato funge da giudice. Se il presidente degli Stati Uniti viene accusato, il Senato è presieduto dal presidente della Corte suprema. Se dichiarato colpevole, il soggetto può essere rimosso dalla carica o interdetto dai pubblici uffici.

Alla prima audizione, presieduta da James Comer, presidente della Commissione vigilanza, non verranno ascoltati testimoni diretti degli affari di Biden o di eventuali aiuti forniti dal padre. Gli esperti legali discuteranno invece le accuse rivolte al presidente, riguardanti l’uso della sua posizione per arricchire la sua famiglia.

L’inchiesta di impeachment arriva dopo nove mesi di indagine sulla consulenza e l’attività legale di Hunter Biden. Il team di Comer ha analizzato oltre 12.000 pagine di documenti finanziari e ha intervistato numerose persone che hanno lavorato con il figlio del presidente. Nonostante abbiano trovato prove che Hunter abbia cercato di sfruttare il nome del padre per i suoi affari, la commissione non ha trovato prove di un coinvolgimento diretto di Biden o di un suo arricchimento personale.

L’avvio dell’inchiesta è stato annunciato dallo Speaker Kevin McCarthy, che ha sottolineato come ciò faciliterà l’emissione di mandati di comparizione alla Casa Bianca. Tuttavia, gli osservatori ritengono che sia stata una mossa del leader repubblicano per accontentare la frangia estremista e trumpiana del partito, dalla cui fiducia dipende il suo ruolo di Speaker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *