Inizia la fase diocesana per la beatificazione di don Minzoni: un percorso verso la santità

Il Presidente Sergio Mattarella ad Argenta in occasione dell’anniversario della morte di don Giovanni Minzoni, Argenta, 25 Agosto 2023. ANSA/US QUIRINALE FRANCESCO AMMENDOLA

Sabato sera alle 20.45, verrà ufficialmente avviata la fase diocesana del processo di beatificazione di don Giovanni Minzoni, il parroco di Argenta (Ferrara), che è stato ucciso dai fascisti cento anni fa a causa del suo impegno educativo e della sua testimonianza verso i giovani.

Il processo è stato formalmente avviato ad agosto, quando l’arcivescovo monsignor Lorenzo Ghizzoni ha accettato la richiesta formale di avvio dell’inchiesta presentata dal postulatore, padre Gianni Festa. Tuttavia, la celebrazione del 7 ottobre sarà un’azione liturgica che rappresenta l’apertura simbolica ed ecclesiale del processo.

Durante la Veglia, presieduta dall’arcivescovo, ci sarà anche il giuramento dei membri del tribunale incaricato di raccogliere le testimonianze sulla fama di santità e martirio del sacerdote, del postulatore e del vicepostulatore della causa. A partire da sabato, don Minzoni potrà essere chiamato “servo di Dio”.

L’obiettivo della fase diocesana del processo è quello di raccogliere tutto il materiale documentale e le testimonianze sulla fama di santità di don Minzoni. Successivamente, i risultati verranno inviati alla Congregazione per le Cause dei Santi a Roma. Se il percorso proseguirà, potrebbe aprirsi per don Minzoni la fase romana del processo, alla fine della quale Papa Francesco potrebbe decretarne la beatificazione. Tuttavia, è importante sottolineare che questi passaggi non sono automatici, ma richiederanno anni di verifiche e valutazioni.

La diocesi di Ravenna-Cervia, l’Agesci, l’associazione guide e scout cattolici italiani, il Movimento adulti scout cattolici italiani (Masci), gli Scout d’Europa (Fse) e la parrocchia di Argenta hanno scelto di promuovere la causa di beatificazione per fama di martirio di don Minzoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *