India diviene Bharat durante il G20: motivi e significato

La decisione di invitare i leader del G20 a cena a nome del “presidente di Bharat” anziché del “presidente dell’India” ha scatenato una polemica politica in India. Il termine “Bharat” è il nome sanscrito del Paese e viene visto come un simbolo della cultura indiana, mentre il nome “India” è stato dato dai britannici e si ritiene che ricordi il passato coloniale del Paese.

Il gesto sembra essere parte degli sforzi del Bjp, il partito nazionalista hindu guidato dal premier Narendra Modi, di eliminare i nomi legati al periodo coloniale e ribattezzare il Paese. Secondo alcuni membri del partito, la parola “India” è considerata un abuso e la preferenza per “Bharat” è vista come un modo per affermare l’identità culturale indiana.

Nonostante non ci siano obiezioni costituzionali a chiamare il Paese “Bharat”, molti dell’opposizione sono preoccupati che il governo stia rinunciando completamente al nome “India”, che ha un significato storico e un valore simbolico nel corso dei secoli. Il deputato dell’opposizione Shashi Tharoor ha incoraggiato gli indiani a continuare a usare entrambi i termini anziché abbandonare un nome che è conosciuto in tutto il mondo.

Questa controversia sembra essere anche un modo per il Bjp di sfidare l’opposizione, che si è riunita sotto l’acronimo I.n.d.i.a. (Indian National Developmental Inclusive Alliance), un’alleanza creata per contrastare una possibile rielezione di Modi alle prossime elezioni. L’utilizzo del termine “Bharat” potrebbe essere visto come un modo per ridimensionare il nome “India” utilizzato dall’opposizione.

Questa polemica solleva anche un interrogativo: se l’alleanza dell’opposizione decidesse di chiamarsi Bharat, il governo tornerebbe a preferire India? Mentre la discussione continua, resta da vedere se il governo indiano manterrà la sua preferenza per “Bharat” o se sarà disposto a mantenere entrambi i nomi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *