Aumento licenze taxi Roma: Gualtieri annuncia nuovo percorso a partire da venerdì

Il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, ha annunciato che verranno aumentate le licenze dei taxi per risolvere l’emergenza che la città sta affrontando. Purtroppo, il decreto del governo che avrebbe dovuto aiutare è stato mal fatto e non è utilizzabile. Nonostante ciò, il sindaco ha deciso di convocare un tavolo sindacale per aumentare le licenze e il percorso inizierà venerdì.

Un’inchiesta dell’Adnkronos ha rivelato che su 7.672 licenze attive a Roma, solo meno dell’1% ha aderito all’esperimento della ‘doppia guida’. Questo significa che i taxi sono spesso introvabili per i cittadini e i turisti.

Anche i vip hanno manifestato la loro frustrazione per la mancanza di taxi a Roma. Pippo Baudo ha definito la situazione “indegna di una capitale europea”. Rino Barillari, il re dei paparazzi, ha raccontato di aver aspettato un’ora e un quarto per un taxi alla stazione Termini e di aver rinunciato, preferendo scattare foto. Secondo Pier Francesco Pingitore, regista e scrittore, la situazione dei taxi a Roma è diventata una “tragicommedia”. Massimo Ghini ha confrontato la situazione di Roma con quella di Lampedusa, sottolineando il forte disagio che i turisti devono affrontare.

Anche Enrico Montesano ha espresso la sua delusione per la mancanza di taxi nella città. L’attore ha sottolineato che Roma è una città turistica e non dovrebbe avere questo problema. Nancy Brilli ha descritto la situazione come “assurda e incomprensibile”, lamentando di aver aspettato oltre quaranta minuti per un taxi. Alba Parietti ha definito la situazione un “delirio” e ha affermato che il servizio non rappresenta più una garanzia.

La mancanza di taxi a Roma sta causando disagi sia per i cittadini che per i turisti. Il sindaco ha promesso di risolvere il problema aumentando le licenze, ma è necessario che il governo e le autorità locali affrontino seriamente questa questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *