Archiviate le accuse a Infantino sul caso Lauber

Il presidente della Fifa, Gianni Infantino, è stato ufficialmente scagionato dalle accuse mosse nei suoi confronti riguardo al “caso Lauber”. Dopo un’indagine durata diversi anni, due procuratori federali svizzeri hanno archiviato definitivamente il procedimento, confermando che l’operato di Infantino è stato corretto e lecito. Questa decisione è stata accolta con grande soddisfazione dalla Fifa, che vede finalmente riconosciuto il proprio impegno per un’organizzazione pulita e ben gestita, in linea con i più alti standard di integrità. Il presidente Infantino ha dichiarato che si tratta di una vittoria chiara per lui e per la Fifa, sottolineando che le accuse erano solo tentativi di danneggiare la sua reputazione. Ora Infantino si aspetta scuse da coloro che hanno diffamato la sua persona. La Fifa è pronta a proseguire nel suo percorso di trasparenza e giustizia, puntando sempre alla tutela degli interessi del calcio e dell’organizzazione stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *