1. La Mille Miglia: Un percorso epico attraverso 1.000 Comuni italiani negli ultimi 10 anni – Intervista con Cherubini

La Mille Miglia, una delle gare automobilistiche più prestigiose al mondo, si svolge in Italia e ha un impatto notevole sul territorio. Ogni anno, la competizione attraversa circa 250 comuni italiani, introducendo nuovi spettatori e partecipanti in circa 100 di essi. Negli ultimi dieci anni, la Mille Miglia ha toccato ben 1.000 comuni, pari al 10% di tutte le città italiane.

A sottolineare l’importanza di questo evento, Giuseppe Cherubini, vice presidente del comitato operativo della Mille Miglia, ha dichiarato che città come Roma o Firenze non sono “cattedrali nel deserto”, ma sono espressione di una cultura territoriale. La corsa attraverso la quale le auto storiche sfrecciano rappresenta un’opportunità unica per vivere e conoscere in maniera diversa tutto ciò che il nostro Paese ha da offrire.

Tuttavia, Cherubini ha evidenziato una difficoltà che l’evento incontra durante la sua organizzazione, ovvero il settore alberghiero. In Italia, esistono molti alberghi, ma sono spesso concentrati in specifiche aree geografiche, rendendo problematico alloggiare in prossimità delle tappe della Mille Miglia. Tuttavia, nonostante questa sfida, Cherubini ha rilevato che gli stranieri apprezzano proprio questa peculiarità italiana, in quanto permette loro di vivere la cultura del Paese in modo unico e autentico.

Queste considerazioni, emerse durante il convegno “Turismo e Grandi Eventi: un’occasione unica per pianificare e sviluppare il territorio” tenutosi al Campidoglio, sottolineano come la Mille Miglia non sia solo un evento sportivo di rilevanza internazionale, ma anche un’opportunità per promuovere la cultura italiana in tutto il suo splendore. Grazie alla sua diffusione capillare sul territorio, la competizione mette in risalto sia le bellezze paesaggistiche che le ricchezze culturali delle località che attraversa. Inoltre, l’entusiasmo e il coinvolgimento dei partecipanti e del pubblico contribuiscono ad animare le comunità locali e a generare un impatto economico positivo.

La Mille Miglia dimostra così come gli eventi di grande portata siano un’opportunità per valorizzare il territorio e promuovere il turismo. Allo stesso tempo, fornisce un esempio di come anche le sfide organizzative possano diventare elementi distintivi e attrattivi per un evento e come i visitatori stranieri possano apprezzare l’autenticità di un’esperienza ricca di storia e tradizione come questa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *