Varianti Covid: sintomi attuali e informazioni su Eris e Pirola

Aumento dei casi di Covid in Italia e in Europa: la variante Eris (EG.5) in aumento

Nell’ultima settimana, in Italia, sono stati registrati 21.309 casi di Covid, un aumento del 44% rispetto alla settimana precedente. Questo dato allarmante riflette una tendenza simile in tutta Europa, dove i contagi stanno aumentando rapidamente.

Secondo l’ultima flash survey dell’Istituto Superiore di Sanità, la variante prevalente in Italia al momento è la variante Eris (EG.5), anche nota come Covid EG.5. Questa variante, insieme alle sue varianti sottolineate (fra cui EG.5.1), rappresenta il 41,9% dei casi registrati dal 21 al 27 agosto. Si osserva che questa variante di interesse (Voi) sta aumentando in prevalenza.

Un’altra variante che preoccupa le autorità sanitarie internazionali è la variante Pirola (BA.2.86). Secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), questa variante presenta un numero elevato di mutazioni concentrate sulla proteina Spike ed è molto divergente dai ceppi attualmente in circolazione. In caso di diffusione di Pirola, potrebbe esserci un aumento delle reinfezioni. Tuttavia, non ci sono indicazioni che questa variante o la variante Kraken (XBB.1.5)+F456L siano associate a una malattia più grave o a una riduzione dell’efficacia dei vaccini Covid.

Per quanto riguarda i sintomi, gli esperti hanno notato che i pazienti colpiti dalla variante Eris presentano sintomi simili alle manifestazioni già conosciute di Covid. Tra questi sintomi ci sono il naso che cola, la tosse, il mal di gola e la congestione delle vie respiratorie superiori. I pazienti colpiti dalla variante Pirola possono anche manifestare febbre alta, raffreddore e perdita del senso del gusto o dell’olfatto.

Tuttavia, c’è una buona notizia per quanto riguarda la variante Pirola. Il vaccino di Moderna aggiornato per affrontare la variante Kraken ha dimostrato di generare una forte risposta immunitaria contro la variante Pirola. Secondo i dati dei trial clinici, il vaccino anti-Kraken ha aumentato di 8,7 volte gli anticorpi neutralizzanti contro Pirola. Questi risultati sono stati condivisi con le autorità regolatorie e si stanno sottoponendo a revisione paritaria.

Moderna si è dichiarata pronta a fornire il suo vaccino aggiornato una volta ottenuta l’approvazione delle autorità competenti. Stephen Hoge, presidente di Moderna, ha sottolineato l’importanza del vaccino aggiornato nel fornire una protezione efficace contro le varianti del virus. Questi risultati promettenti supportano l’idea che il vaccino sarà uno strumento cruciale nella lotta contro la pandemia durante la stagione autunnale.

In conclusione, l’aumento dei casi di Covid in Italia e in Europa è preoccupante. La variante Eris è attualmente predominante in Italia, mentre la variante Pirola solleva preoccupazioni per le sue mutazioni concentrate sulla proteina Spike. Tuttavia, i dati sui vaccini aggiornati sono incoraggianti, mostrando una forte risposta immunitaria contro queste varianti. È fondamentale continuare ad adottare le misure di protezione e ad essere pronti a ricevere il vaccino aggiornato per affrontare le nuove varianti del virus.

Segui Avvisatore su Instagram: @avvisatore.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *