Tragica morte di un passeggero respinto dal traghetto mentre cercava di imbarcarsi in ritardo

Un tragico incidente è avvenuto presso il porto del Pireo, in Grecia, quando un passeggero è stato spinto giù dalla rampa del traghetto e successivamente trascinato nell’elica della nave. L’uomo, di 36 anni, è rimasto ucciso a causa dell’incidente. Il capitano e l’ufficiale di coperta della nave sono stati immediatamente arrestati.

Un video che circola sui social media mostra chiaramente l’uomo coinvolto in un alterco con i membri dell’equipaggio. Nel video, sembra che uno dei membri dell’equipaggio lo spinga violentemente, facendolo cadere tra la rampa dell’auto e il molo, precipitando quindi nel mare.

Il ministro della Navigazione, Miltiadis Varvitsiotis, ha espresso le sue condoglianze per l’accaduto e ha assicurato che verranno effettuate tutte le indagini necessarie per stabilire le responsabilità. Saranno ascoltati sia i testimoni oculari presenti nel porto che l’equipaggio a bordo della nave per far luce sulla vicenda.

La compagnia navale ‘Attica Group’ ha dichiarato di essere in piena collaborazione con le autorità competenti per chiarire le cause dell’incidente. Nel frattempo, è stata presa la decisione di sostituire tutto l’equipaggio della nave coinvolta nell’incidente. Dopo aver ascoltato i passeggeri, la nave riprenderà il suo viaggio verso Creta.

L’incidente ha scosso la comunità locale e sollevato preoccupazioni sulla sicurezza dei passeggeri e sul comportamento dell’equipaggio delle navi. Le autorità competenti dovranno fare chiarezza sulla dinamica dell’alterco e stabilire eventuali responsabilità penali. L’obiettivo è garantire che simili incidenti non si ripetano, mettendo in pericolo la vita delle persone che si affidano ai servizi marittimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *