“Storico accordo tra Biden e Xi: Usa e Cina uniscono le forze nella lotta al fentanyl”

Passo avanti degli Stati Uniti nella lotta al fentanyl

Durante il vertice di domani tra il presidente Joe Biden e Xi Jinping, gli Stati Uniti annunceranno un importante accordo con la Cina per contrastare la produzione e l’esportazione del fentanyl, un potente oppioide sintetico. Fonti informate, citate da diversi media americani tra cui il Financial Times e la CNN, hanno anticipato questa notizia.

Da anni gli Stati Uniti combattono un’epidemia di fentanyl, una droga che è 50 volte più potente dell’eroina e che, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention, causa la morte di oltre 150 persone al giorno a causa di overdose.

In passato, la Cina si era impegnata a fermare la produzione di fentanyl, ma le società cinesi avevano continuato a esportare i componenti chimici in Messico, dove i cartelli del narcotraffico li utilizzavano per produrre l’oppiode. L’accordo in fase di definizione dovrebbe bloccare anche l’esportazione dei componenti chimici.

Il mese scorso, l’amministrazione Biden ha imposto sanzioni a 25 società e individui cinesi nel tentativo di smantellare questa rete di produzione e distribuzione di fentanyl, metanfetamine e altri componenti utilizzati per produrre ecstasy. Inoltre, il dipartimento di Giustizia ha incriminato otto società e i loro manager collegati a questo traffico illecito.

Fino ad ora, la Cina si era rifiutata di limitare il commercio dei componenti chimici, affermando che gli Stati Uniti dovevano revocare le sanzioni imposte da Donald Trump a un istituto di polizia cinese coinvolto nella lotta alla droga. Tuttavia, l’amministrazione Biden sembra essere disposta a revocare queste sanzioni, considerando che l’istituto è stato accusato di violazioni dei diritti umani.

Questo accordo rappresenta una vittoria significativa per il presidente Biden, che ha posto la lotta all’epidemia di oppiacei sintetici tra le priorità della sua amministrazione in vista delle elezioni del 2024. Non ci sono ancora commenti ufficiali sull’accordo, ma il consigliere per la Sicurezza Nazionale, Jake Sullivan, ha dichiarato ieri che si spera di vedere dei progressi su questa questione nella settimana in corso, sottolineando l’importanza di combattere il commercio illecito di fentanyl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *