Si cerca il movente del tragico omicidio-suicidio a Cuasso al Monte, Varese

La Procura della Repubblica di Varese sta svolgendo una serie di accertamenti per ricostruire il motivo che ha provocato l’omicidio-suicidio avvenuto ieri a Cuasso al Monte, in provincia di Varese. Mercoledì mattina, intorno alle 11, Pierluigi Vacchi, 84 anni, ha sparato alla moglie Giuseppina Anselmini, 80 anni, con una pistola di piccolo calibro e poi si è tolto la vita.

Il procuratore di Varese, Massimo Politi, ha comunicato tramite una nota che “sono in corso indagini per capire le cause di questo incidente che al momento sembra legato a dinamiche familiari sconosciute e non coinvolge terze persone”. Inoltre, secondo quanto riportato dalla Procura, “non ci sono precedenti rapporti di denunce”. Le indagini sono state affidate ai carabinieri di Porto Ceresio e Varese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *