Pari opportunità: Bracco e il suo impegno per l’empowerment femminile

Diana Bracco: l’impegno per l’empowerment femminile

Diana Bracco, Presidente del Gruppo Bracco, ha sottolineato l’importanza dell’empowerment femminile in vari ambiti della vita sociale, economica, politica e culturale. Questo impegno è stato ribadito durante la European Platform of Diversity Charters, un evento promosso dalla Commissione Europea che coinvolge 26 Paesi membri per promuovere la diversità e l’inclusione come fattori di crescita e sviluppo nei luoghi di lavoro. Questa edizione si è svolta per la prima volta in Italia, a Milano.

Durante i due giorni dell’evento, i rappresentanti delle 26 Diversity Charters dei Paesi membri si sono confrontati sulle strategie e le politiche di diversità e inclusione. Inoltre, l’Italian Diversity Charter ha avuto l’opportunità di condividere il proprio impegno per favorire l’inclusione nel mondo del lavoro in Italia.

Fondazione Sodalitas ha rappresentato l’Italia nella piattaforma europea come promotrice della Carta per le Pari Opportunità e l’Uguaglianza sul Lavoro, un documento sottoscritto da oltre 900 aziende pubbliche e private. Questa carta, lanciata nel 2009, ha reso l’Italia il terzo paese europeo a dotarsi di un documento simile, dopo Francia e Germania. Attualmente, sono oltre 900 le organizzazioni che hanno aderito alla Carta.

Durante l’evento, Fondazione Sodalitas ha presentato un report che raccoglie le migliori pratiche in tema di diversità e inclusione di 52 aziende italiane. Tra le principali iniziative adottate dalle aziende per favorire la conciliazione tra lavoro e vita privata, si evidenziano i contributi alle spese di cura, i servizi di supporto psicologico e di ascolto e i pacchetti di welfare aziendale. Queste soluzioni sono state particolarmente rilevanti dopo la pandemia. Inoltre, il report ha evidenziato l’importanza di promuovere l’occupazione femminile e abbattere le barriere culturali che ostacolano l’accesso delle ragazze all’istruzione STEM.

Diana Bracco ha sottolineato che per raggiungere una vera parità di genere è necessario puntare sulle competenze e sulla meritocrazia. È fondamentale attuare politiche specifiche e investire nella formazione, partendo dalla scuola primaria fino all’istruzione superiore. Le aziende e le istituzioni devono inoltre facilitare l’ingresso delle ragazze nelle discipline STEM, che sono sempre più richieste nel mondo del lavoro. La Carta per le Pari Opportunità può essere una guida preziosa in questo percorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *