Migranti: Meloni critica l’UE al vertice di Granada e auspica miglioramenti

La premier Giorgia Meloni durante l'intervista concessa a SkyTg24 per i vent'anni dell'emittente a palazzo Chigi a Roma, 4 Ottobre 2023. ANSA/UFFICIO STAMPA PALAZZO CHIGI/FILIPPO ATTILI +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++ NPK +++

Durante la sua visita a Granada, la premier Giorgia Meloni ha commentato l’accordo raggiunto dagli ambasciatori dell’Unione Europea sul regolamento delle crisi del Patto sui migranti, sottolineando che “l’Italia è tutt’altro che isolata”. Ha espresso soddisfazione per il testo che soddisfa le esigenze italiane e ha evidenziato come l’Europa stia evolvendo verso una linea più pragmatica di legalità nell’immigrazione, cercando di contrastare i trafficanti e gestire l’immigrazione legale. Ha sottolineato che l’obiettivo è fermare l’immigrazione illegale e non solo discutere della redistribuzione dei migranti illegali in Europa.

Rispondendo alla domanda dei giornalisti sulla sua soddisfazione riguardo all’Europa, Meloni ha affermato che si può fare di meglio, ma è soddisfatta della direzione presa dal dibattito sul Patto di migrazione e asilo. Ha poi parlato del rapporto con il presidente tunisino Kais Saied, affermando che comprende le sue preoccupazioni riguardo all’immigrazione illegale e che l’Italia desidera un approccio non paternalista per l’Africa.

Infine, ha confermato un incontro bilaterale con il cancelliere tedesco Olaf Scholz per discutere dei progressi da fare nella dimensione esterna dell’immigrazione. Durante il Consiglio europeo, i leader discuteranno anche di altri temi come l’allargamento dell’UE, la guerra in Ucraina e l’intelligenza artificiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *