Le proposte pragmatiche della II edizione della ‘Dolomite Conference’ per affrontare una sfida urgente: un articolo per un pubblico di età compresa tra i 25 e i 60 anni

È stata presentata oggi la seconda edizione della Dolomite Conference sulla Governance Globale per il Cambiamento Climatico. L’evento, organizzato da Vision Think Tank, con Axa Italia e Autostrada del Brennero come partner fondatori e in collaborazione con l’Università Bocconi, il Politecnico di Milano, l’Università di Trento e la Oxford Blavatnik School of Governance, si terrà dal 5 all’8 ottobre.

Gli scienziati dell’Ipcc hanno recentemente confermato che potremmo essere vicini a un punto di non ritorno per il clima. Il 3 luglio 2023 è stato registrato come il giorno più caldo mai misurato sulla Terra, con una temperatura media globale di 17,01°C. Questo conferma l’urgenza di agire concretamente sul tema del cambiamento climatico, che è cruciale per il futuro della società.

Rispetto alla precedente edizione, la conferenza si aprirà maggiormente alle nuove generazioni. Gli studenti del Master in sostenibilità dell’Università Bocconi e del Politecnico di Milano hanno lavorato per mesi alla preparazione dell’evento, collaborando alla stesura del concept paper e partecipando ai webinar di preparazione.

Durante la conferenza saranno affrontate quattro domande principali, che saranno oggetto di altrettanti gruppi di lavoro e nove sessioni plenarie. Si discuterà della possibilità di rivedere i criteri Esg per orientare gli investimenti privati verso la sostenibilità, di costruire meccanismi di rappresentanza globale, di mettere a punto sperimentazioni per raggiungere zero emissioni e zero rifiuti nelle città, e di rendere la transizione energetica un’agenda per tutti, favorendo la giustizia sociale.

Alla conferenza parteciperanno oltre 80 esperti provenienti da tutto il mondo, tra cui Cina, Stati Uniti, Europa, India, Emirati Arabi Uniti e Qatar. L’obiettivo finale è sviluppare un progetto comune che verrà presentato alla Conferenza delle Parti, COP28, che si terrà a Dubai dal 30 novembre al 12 dicembre 2023.

La conferenza avrà il patrocinio del Ministro dell’Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, e del membro del Parlamento Europeo, Herbert Dorfmann. Tra i partecipanti ci saranno anche il Rettore dell’Università Bocconi, Francesco Billari, e il Ceo di Autostrada del Brennero, Diego Cattoni.

Il Direttore di Vision Think Tank afferma che il cambiamento climatico è la sfida più grande del ventunesimo secolo e offre l’opportunità di immaginare un mondo nuovo. Axa Italia sostiene la conferenza per il secondo anno consecutivo, in linea con la sua strategia di sostenibilità e la cultura inclusiva. Anche Autostrada del Brennero è impegnata nella sostenibilità ambientale. Il Rettore dell’Università Bocconi sottolinea l’importanza di prendere decisioni politiche basate sui dati e sulla scienza, ascoltando le nuove generazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *