Immondizia a Genova: polemiche per i nuovi contenitori vicino ai palazzi dei Rolli

A Genova, nel centro della città, c’è una controversia che ruota intorno a una serie di cassonetti per la raccolta differenziata sagomati con una copertura che richiama le facciate dei palazzi. La questione ha suscitato un dibattito acceso tra favorevoli e contrari, e ha diviso il Comune e la Soprintendenza.

La piazza Fontane Marose, dove si trovano i cassonetti, si trova nel cuore della città dei Rolli, che è stata riconosciuta come Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Questa piazza è un punto di collegamento tra l’elegante via XXV Aprile e via Garibaldi, la strada dei palazzi dei Rolli e la sede del Comune di Genova. Lì vicino, c’è anche la piazza Portello, dove c’è stato uno scontro in passato a causa di un manufatto in cemento che rappresenta l’uscita di un parcheggio sotterraneo.

Il sottosegretario alla Cultura, Vittorio Sgarbi, ha commentato la questione definendo la soluzione “migliorabile”. Tuttavia, la soprintendente Cristina Bartolini è più critica e ritiene che i cassonetti deformano la percezione dell’intero spazio della piazza. A suo avviso, l’amministrazione comunale non ha consultato preventivamente la Soprintendenza e la decisione di coprire i cassonetti è stata presa senza tenere conto dei pareri delle “Belle Arti”.

Oggi è previsto un sopralluogo per discutere della questione tra il Comune e la Soprintendenza. L’assessore comunale alla Nettezza Urbana, Matteo Campora, e l’assessore comunale ai Centri Storici, Mauro Avvenente, si occuperanno della questione per conto del Comune, mentre Carla Arcolao rappresenterà la Soprintendenza.

Alla luce di questa controversia, Andrea Carratù, presidente del Municipio Centro Est, sostiene che i cassonetti come erano prima fossero spiacevoli alla vista e che l’operazione di copertura sia stata fatta in buona fede per migliorare l’aspetto estetico. Egli sottolinea anche che non è possibile creare un ecopunto in quella piazza, poiché non ci sono locali disponibili e, qualora ci fossero, i prezzi sarebbero troppo alti per ospitare dei cassonetti.

La questione è ancora aperta e sarà interessante vedere quale sarà la decisione finale in merito ai cassonetti sagomati di piazza Fontane Marose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *