Fedez a Schillaci: Le starò col fiato sul collo su bonus psicologo – intervista sul sostegno psicologico e le celebrità

Fedez richiama il ministro della Salute sullo sblocco dei fondi per il bonus psicologo

Il rapper italiano Fedez ha utilizzato le sue storie di Instagram per richiamare il ministro della Salute Orazio Schillaci sulla questione dello sblocco dei fondi per il bonus psicologo. Fedez ha spiegato che in soli quattro giorni sono state raccolte 350.000 firme per chiedere i decreti attuativi e un maggiore stanziamento di risorse per la salute mentale nel Sistema sanitario nazionale. Il ministro ha risposto promettendo di sbloccare il decreto attuativo nei prossimi giorni, ma Fedez ha sottolineato che il tempo è passato e che si aspetta ancora una risposta.

Le richieste di Fedez al ministro della Salute

Fedez ha sottolineato che lo sblocco dei fondi per il bonus psicologo non è l’unica richiesta da parte dei sostenitori della petizione. Ha evidenziato che si tratta di un finanziamento esiguo e che sono necessari ulteriori interventi per affrontare il tema della salute mentale. Il rapper ha chiesto che venga garantito uno psicologo di base ogni cinque medici di base e che venga istituito ufficialmente lo psicologo nelle scuole. Fedez ha inviato una lettera di risposta al ministro per ribadire queste richieste specifiche.

La richiesta di udienza e l’invito al dialogo

Fedez ha concluso il suo messaggio rivolgendosi direttamente al ministro Schillaci. Ha comunicato di aver richiesto un incontro ufficiale, ma di non aver ricevuto ancora una risposta. Ha informato il ministro che nei prossimi giorni avrà un incontro con l’Ordine degli psicologi e altre organizzazioni che si occupano di salute mentale nel settore pubblico. Ha invitato il ministro a unirsi a loro per lavorare insieme e ottenere risultati importanti per tutti. Fedez ha quindi concluso dicendo di attendere lo sblocco dei fondi per il bonus psicologo nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *