Aumento del rischio di processi più lunghi con la riforma sulla prescrizione da parte dell’ANM

La riforma della prescrizione continua ad essere al centro del dibattito politico. Il segretario dell’Associazione Nazionale Magistrati (ANM), Salvatore Casciaro, ha espresso le sue preoccupazioni riguardo alla proposta di riforma, sottolineando le possibili conseguenze negative sul funzionamento della macchina della giustizia. Casciaro ha evidenziato il rischio di incertezze applicative e rallentamenti processuali, che potrebbero rendere ancora più complesso il sistema giudiziario. Il segretario dell’ANM ha sottolineato la necessità di combattere l’emergenza dei tempi di prescrizione, ma ha espresso dubbi sulle modalità proposte. Sono scettici anche molti esperti del settore, che temono un ulteriore complicarsi delle procedure legali. La riforma della prescrizione resta dunque un argomento di grande importanza, soprattutto in un momento in cui si sta discutendo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), durante il quale tutti si dichiarano pronti a contrastare i rallentamenti processuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *