Andrea Cassarà, ex schermidore, indagato per aver filmato una minorenne nello spogliatoio.

L’ex olimpionico di scherma, Andrea Cassarà, è coinvolto in un’indagine per produzione di materiale pedopornografico. La notizia viene rivelata dal quotidiano ‘Il Giornale di Brescia’ in data odierna. Gli eventi hanno avuto inizio con la denuncia di una quindicenne, la quale afferma di avere visto una mano reggere un telefono cellulare attraverso una grata mentre si stava facendo la doccia negli spogliatoi di un centro sportivo. La giovane ha urlato, facendo allontanare la persona che teneva il telefono, che non è stata in grado di riconoscere.

La domenica successiva, i carabinieri si sono recati presso la palestra e hanno acquisito i filmati delle telecamere di sicurezza interne ed esterne. Dai video sembrerebbe che l’ex schermidore, attualmente allenatore, si stia allontanando da una zona adiacente allo spogliatoio in cui si trovava la ragazza mentre si stava facendo la doccia. Il pubblico ministero responsabile delle indagini, Ettore Tisato, ha disposto il sequestro del telefono cellulare dell’ex schermidore secondo quanto riportato dal quotidiano bresciano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *