Verità del regista allontanato: intervista a Pomeriggio Cinque [60 caratteri]

Ermanno Corbella, ex regista di Pomeriggio Cinque, ha svelato i motivi del suo allontanamento dalla trasmissione televisiva di Canale 5, dopo essere stato liquidato da Mediaset. Nonostante i rumors che parlavano di un licenziamento, Corbella ha dichiarato che la decisione di interrompere il rapporto di lavoro è stata presa d’accordo con Mediaset e che il contratto prevedeva la sua permanenza per tutta la stagione.

Corbella ha spiegato che ci sono delle ragioni di fondo che non spetterebbe analizzare a lui e che non è ancora il momento adatto per farlo. Nonostante ciò, ha affermato di non provare amarezza per quanto accaduto, anzi si dichiara “tranquillo”. Ha inoltre specificato che Myrta Merlino, sua grande amica e co-conduttrice di Pomeriggio Cinque, non c’entra nulla con il suo allontanamento e che il loro rapporto di amicizia è rimasto intatto.

Quando gli è stato chiesto se uno dei motivi del suo allontanamento fosse legato agli errori avvenuti durante la diretta, Corbella ha risposto che “fa parte degli errori di una diretta” e che non si è potuto provare abbastanza a causa di questioni contingenti. Ha inoltre affermato che è normale che gli aggiustamenti siano necessari a partire dalla seconda puntata e che anche lui avrebbe fatto lo stesso se fosse ancora rimasto nella trasmissione. Tuttavia, ha voluto precisare che non gli piace valutare il lavoro degli altri.

L’allontanamento di Ermanno Corbella da Pomeriggio Cinque ha suscitato molte speculazioni, ma le motivazioni fornite dal regista sembrano chiarire la situazione. Ora sarà interessante vedere come la trasmissione televisiva si adatterà a questo cambiamento e quali saranno gli sviluppi futuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *