Sfilando verso un futuro sostenibile: La moda grida contro il cambiamento climatico

Nel mondo della moda, ci sono eventi epocali che vanno ben oltre le passerelle tradizionali. Uno di questi è il Ladakh International Fashion Runway, un défilé ad alta quota che si svolgerà a 6300 metri sulle cime dell’Himalaya, precisamente a Umling-La, la strada carrozzabile più alta del mondo. Questo evento unico nel suo genere non solo catturerà l’attenzione per la sua straordinaria location, ma soprattutto per il suo impegno nella sensibilizzazione contro il cambiamento climatico attraverso la moda sostenibile. La direttrice creativa che guiderà questa sorprendente passerella è Giulia Ragazzini, una giovane italiana con alle spalle una carriera di successo da influencer e avvocato.

Un evento senza precedenti

Organizzato dal visionario analista di moda Pankaj K Gupta, già detentore di due Guinness World Records, questo evento ha l’ambizioso obiettivo di rappresentare i paesi partecipanti al G20 e promuovere la pace, l’amicizia e lo sviluppo sostenibile. Ognuna delle venti ragazze protagoniste, provenienti dai paesi del G20 e già insignite di titoli prestigiosi come Miss World, Miss Universe e Miss Earth, porterà con sé un pubblico digitale di centinaia di migliaia di followers, pronti a seguire online l’evento.

La voce della moda sostenibile

L’evento sarà una voce forte e chiara contro il cambiamento climatico e l’inquinamento causato dal settore della moda fast fashion. Gli abiti indossati dalle modelle sono realizzati con materiali sostenibili e cruelty-free, puntando a promuovere pratiche etiche ed ecologiche all’interno dell’industria della moda. Il brand Me & Monk, dietro i capi presentati in questa stravaganza di moda, si distingue per la sua etica orientata alla durabilità e alla sostenibilità. Il tessuto utilizzato, la seta Eri, viene prodotto senza danneggiare i bachi da seta, rappresentando così una scelta rispettosa della natura.

Un messaggio di speranza

La sfilata di moda ad alta quota sull’Himalaya sarà un’esperienza trasformativa che unirà i mondi della moda, dell’arte, della natura e della coscienza globale. Con l’enfasi sulle pratiche sostenibili e la produzione etica, l’evento rappresenta un faro di speranza e ispirazione per il futuro della moda e del nostro pianeta. Oltre alla presenza dei membri più importanti del Governo Indiano, l’ospite d’onore dell’evento sarà il Dalai Lama, che consegnerà il Guinness World Record alle venti Miss partecipanti per la straordinaria sfilata sulle vette dell’Himalaya

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *