Il Presidente Mattarella supporta il diritto del popolo ucraino alla resistenza – Il video

Golfo dell'Asinara - Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della cerimonia dell'80° anniversario dell'affondamento della Corazzata "Roma", oggi 9 settembre 2023. NPK ANSA / Paolo Giandotti - Ufficio Stampa per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

L’Italia ricorda l’affondamento della Corazzata Roma e si oppone all’invasione russa dell’Ucraina

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha pronunciato un discorso importante durante la cerimonia che commemorava l’affondamento della Corazzata Roma, avvenuto 80 anni fa. La cerimonia si è svolta sulla nave Cavour, nel golfo dell’Asinara.

Durante il suo intervento, il Presidente Mattarella ha sottolineato l’importanza del no alla guerra, che ci permette oggi di fronteggiare l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Ha affermato che dobbiamo alzare la voce per sostenere il diritto del popolo ucraino di resistere e di determinare il proprio futuro.

L’affondamento della Corazzata Roma è stato un episodio tragico della Seconda Guerra Mondiale. La nave italiana fu colpita da un attacco aereo tedesco e affondò nel Mar Mediterraneo, causando la morte di molti marinai italiani. Questo evento è stato scelto come occasione per riflettere sul valore della pace e per ribadire la nostra opposizione alla guerra.

Oggi, l’Ucraina si trova ad affrontare un momento di grande difficoltà. La Russia ha invaso il territorio ucraino e minaccia la sua indipendenza e sovranità. Questa azione è inaccettabile e deve essere fermata. È fondamentale supportare il popolo ucraino nel difendere la propria terra e nel cercare un futuro migliore.

Il Presidente Mattarella ha sottolineato che l’Italia è dalla parte dell’Ucraina in questa lotta. Abbiamo il dovere di sostenere il popolo ucraino nella difesa dei propri diritti e delle proprie libertà. Dobbiamo far sentire la nostra voce, alzandoci contro l’aggressione russa e a favore della pace.

La situazione in Ucraina richiede una risposta urgente e determinata. La comunità internazionale non può rimanere in silenzio di fronte a questa violazione del diritto internazionale. È importante che tutti i paesi si uniscano per condannare l’aggressione russa e adottino misure concrete per fermare l’invasione.

Il Presidente Mattarella ha concluso il suo discorso ricordando i valori fondamentali che devono guidare la nostra azione in questi momenti. La pace, la libertà e il rispetto dei diritti umani sono principi che non possiamo trascurare. Dobbiamo essere uniti nella difesa di questi valori e nella lotta contro la guerra.

In conclusione, la cerimonia commemorativa dell’affondamento della Corazzata Roma è stata l’occasione per ribadire l’opposizione dell’Italia alla guerra e per sostenere il popolo ucraino nella sua lotta per la libertà e l’indipendenza. La Russia deve essere fermata e il popolo ucraino deve avere il diritto di costruire il proprio futuro. Siamo tutti responsabili di fare la nostra parte per garantire la pace nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *