Fdi introduce emendamento contro attenuante ‘lieve entità’ nella legge sulla droga

Stop all’attenuante della ‘lieve entità’ dalla norma sugli stupefacenti, ogni volta che c’è un passaggio di denaro. È quanto afferma l’emendamento presentato da Fratelli d’Italia al dl Caivano e accolto dal governo. Le opposizioni criticano la misura definendola punitiva per i giovani e lanciano l’allarme carcere per i consumatori di cannabis. Il segretario di Più Europa, Riccardo Magi, sottolinea la necessità di distinguere tra diverse sostanze e chiede un intervento di depenalizzazione. Anche il deputato Angelo Bonelli di Alleanza Verdi e Sinistra critica la misura, sostenendo che già il decreto Caivano limita la clausola di lieve entità per la cannabis. Entrambi sostengono la depenalizzazione delle sostanze leggere, come la cannabis, e un maggior intervento sulle sostanze pesanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *