Dani Alves rinviato a giudizio per violenza sessuale: rischia 10 anni di carcere

Accusa di stupro nel bagno di un club di Barcellona

L’ex difensore del Barcellona, della Juventus e del PSG, Dani Alves, è stato rinviato a giudizio per il reato di violenza sessuale. Una ragazza spagnola di 23 anni ha denunciato l’ex calciatore, accusandolo di stupro avvenuto durante la notte del 20 dicembre 2022 nel bagno di un club di Barcellona.

L’ordinanza del tribunale di Barcellona conferma l’accusa

La Corte del tribunale di Barcellona ha emesso un’ordinanza confermando l’accusa contro Dani Alves. Secondo il tribunale, le dichiarazioni della vittima e dei testimoni sono considerate prove sufficienti per il rinvio a giudizio. Attualmente, il 40enne brasiliano si trova detenuto nel carcere di Barcellona Brians 2 dal 20 gennaio 2023, in attesa di conoscere la data del processo. In caso di condanna, Alves rischia fino a 10 anni di carcere.

Resta aggiornato sul gossip sportivo con Golssip

Se sei interessato a seguire tutte le ultime notizie sul mondo del gossip sportivo, non perderti gli aggiornamenti di Golssip. Rimani collegato per scoprire tutte le news di giornata e approfondire le tematiche più interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *