Massimo Boldi Scopre il Paradiso Gastronomico a Gatteo Mare con Aldo Santoro

Nella magia di Halloween, un evento inaspettato ha trasformato il pranzo in una festa culinaria all’Atelier Gourmet di Gatteo Mare. Massimo Boldi, l’icona della comicità italiana, ha varcato la soglia del nuovo ristorante del maestro dei fornelli Aldo Santoro, regalandoci una deliziosa sorpresa.

Il celebre “cipollino” nazionale, attualmente in Romagna per impegni di lavoro, ha deliziato il suo palato con una selezione di piatti prelibati. Ha iniziato con un’esperienza di mare crudo, gustando gamberi rossi di Mazara del Vallo, tartare di tonno e ombrina e salmone marinato alla svedese “Gradvalax”. Come primo piatto, ha scelto i tonnarelli al ragù di mare su crema di cozze, seguiti da un succulento filetto di spigola su mousseline di patate. Per concludere questa esperienza gastronomica straordinaria, ha indulso in una dolce conclusione con praline di gelato alla stracciatella, zuppa inglese tradizionale e un cannolo con gelato alla mandorla. Il tutto è stato accompagnato da un raffinato 100% Albana secco proveniente dai vigneti Santoro.

Al termine del pranzo, Massimo Boldi ha voluto esprimere la sua ammirazione per lo chef Santoro: “So che in Romagna si mangia bene,” ha dichiarato il comico 78enne, “ma in un piccolo gioiello come Gatteo Mare, nel mese di novembre, non mi sarei mai aspettato di trovare un ristorante di questo livello.”

L’Atelier Gourmet, situato in via Matteotti al confine con Cesenatico, ha reso speciale anche Halloween. L’iniziativa di donare ai bambini i tradizionali sacchetti di biscotti per il rito del “Dolcetto o scherzetto?” ha riscosso un grande successo. Inoltre, il dolce “stagionale”, preparato da Debora Vella, la “Zucca Zuccherata,” ha fatto incetta di complimenti. Questo dessert unico è stato realizzato con mousse di zucca speziata e anice stellato, cannella e noce moscata, a ricoprire un pan di spagna aromatizzato con crema di cioccolato fondente e scaglie di zucca candita.

Un momento culinario magico, reso ancora più speciale dalla presenza di Massimo Boldi, che ha elevato l’esperienza gastronomica a un nuovo livello di eccellenza. (Foto di Amato Ballante)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *