“Mamma su TikTok svela: come faccio io i compiti dei miei figli e le implicazioni educative”

Una mamma su TikTok svela: ‘Mi occupo io dei compiti dei miei figli’

17 novembre 2023 –

Una mamma di nome Lottie Weaver ha condiviso un approccio insolito per gestire i compiti dei suoi figli su TikTok: li fa lei stessa per evitare che si “stressino troppo”. Questa rivelazione, fatta in un video sulla genitorialità, ha scatenato un acceso dibattito online tra genitori riguardo ai metodi e alle responsabilità nell’educazione dei bambini.

Aiutare o non aiutare? L’approccio di una mamma ai compiti

In un mondo in cui l’equilibrio tra vita familiare e scolastica dei nostri figli è sempre più delicato, emerge una tendenza piuttosto diffusa tra i genitori. Recentemente, una mamma ha condiviso il suo approccio alla gestione dei compiti a casa.

Lottie Weaver, una mamma americana, ha rivelato in un video su TikTok intitolato “Cose controverse che facciamo come genitori” che spesso si occupa lei stessa dei compiti dei suoi figli. Il motivo? Non vuole che i bambini si stressino troppo. La Weaver ha affermato: “So che ogni genitore aiuta in qualche modo, ma se i miei bambini sono impegnati o hanno fretta, lo faccio io. Non voglio che si stressino per quattro dannati problemi di matematica che non hanno tempo di fare”.

Ha continuato dicendo: “Lo farò! Che importa! Potrebbe non essere giusto, ma aiuterò comunque”.

Oltre a questa confessione, ha anche parlato della sua decisione di non crescere i figli in un contesto religioso e di non nascondere le dimostrazioni di affetto con il marito davanti ai figli. Secondo Lottie, è importante trasmettere ai propri figli l’idea di una relazione amorosa sana.

La comunità delle mamme si esprime: aiutare è controproducente?

Il video di Lottie è stato visualizzato quasi 350.000 volte e ha suscitato numerosi commenti da parte di altri genitori che si riconoscono o meno in questo approccio. Alcuni genitori hanno condiviso esperienze simili, sottolineando come a volte siano intervenuti direttamente nei compiti dei figli a causa della pressione o della difficoltà delle attività assegnate dai docenti, soprattutto per i bambini più piccoli.

Molti hanno elogiato Lottie per il suo approccio all’educazione dei figli, con commenti come “Questa sì che è una brava mamma. Vorrei essere così quando sarò mamma”. Alcuni genitori sostengono che collaborare con i propri figli nei compiti sia un modo per creare un “team” familiare.

Tuttavia, questo comportamento solleva molte domande, soprattutto riguardo alla dipendenza che i bambini possono sviluppare e all’importanza dell’autonomia e delle capacità di problem-solving. Il dibattito continua sulla ricerca di un equilibrio tra supporto e indipendenza dei bambini nel loro percorso educativo.

Il video della settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *