La quinta edizione della ‘Giornata nazionale delle Pro Loco’ batte tutti i record con oltre 1000 eventi

Sono 1.008 gli eventi organizzati in tutta Italia insieme a migliaia di volontari coinvolti. La quinta edizione della ‘Giornata nazionale delle Pro Loco‘, celebrata ieri, segna un nuovo primato. Dalle prime ore del giorno a tarda sera, da Nord a Sud, le Pro Loco hanno emozionato l’Italia accendendo piazze, località e territori all’insegna della più genuina promozione dei territori. In campo attività di vario genere, dalle piccole iniziative simboliche, alle grandi manifestazioni organizzate dai comitati provinciali (come nel caso di Caserta e Genova, solo per citarne alcune). Una giornata scandita da rievocazioni storiche, mostre fotografiche, visite guidate, passeggiate, escursioni, sagre, itinerari gastronomici e testimonianze d’arte; numerose, inoltre, le iniziative dedicate alla raccolta fondi per le Pro Loco dell’Emilia-Romagna. Un successo firmato dall’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia che nel 2018 ha istituito la ‘Giornata Nazionale delle Pro Loco’, innestando così un ulteriore tassello nella costante opera di valorizzazione e riconoscimento della complessiva azione svolta dalle proprie associate.

“Grande coinvolgimento quest’anno con oltre 1.000 eventi in tutte le regioni d’Italia e una grande voglia di fare festa tutti insieme” – racconta all’Agenzia Dire il presidente Unpli, Antonino La Spina – “Il grande valore delle Pro Loco portato nelle piazze d’Italia con numeri straordinari oltre alla partecipazione di tante persone agli eventi. Sono più di 90mila i volontari messi sul campo: ecco questo è il nostro mondo. Questa giornata ci ha dato la possibilità di unirci virtualmente in questo splendido momento e festeggiare tutti insieme in luoghi insoliti, dal ‘Barocco da scoprire‘ ai viaggi nelle tradizioni e ancora con le porte aperte nei nostri centri visita, le piste ciclabili e poi con sagre e manifestazioni. Quest’anno abbiamo voluto dedicare parte di questa Giornata alla raccolta fondi per i nostri amici dell’Emilia-Romagna gravemente colpiti dall’alluvione. Sono tantissime le Pro Loco che hanno svolto azione di raccolta fondi e mi auguro che potremo dare degli aiuti, anche se minimi, rispetto a quello che sono gli ingenti danni di quelle zone. Vogliamo essere vicini a questi amici che stanno lavorando a sostegno delle comunità” – continua La Spina – “molti di loro sono stati impegnati durante le emergenze e qualcuno è ancora in campo per aiutare il proprio territorio. Ecco, allora, tutti insieme per la solidarietà, la socialità, la valorizzazione del patrimonio, la valorizzazione della cultura, delle tradizioni e dell’enogastronomia. Si tratta di un mondo veramente molto variegato che ci ha dato prova di poter lavorare insieme e di poter mettere in gioco le migliori armi per creare un indotto turistico e rallegrare la gente. Tra gli eventi che dobbiamo sicuramente citare” – conclude il presidente Unpli – “non può mancare la bellissima iniziativa svolta a San Leucio, a Caserta, nella cornice di uno splendido palazzo sito UNESCO, che ha visto oltre 92 Pro Loco coinvolte per promuovere arte, tradizione, storia, artigianato e enogastronomia. E poi in Sicilia a Sant’Alfio con la sagra delle ciliegie e a Maletto con la sagra delle fragole. Tutta l’Italia dunque si è movimentata per dare il meglio di se stessa con eventi di grande rilievo”.

La ‘Giornata nazionale delle Pro Loco‘ è stata scandita anche dalla diretta trasmessa sulla pagina Facebook che, con quasi tre ore di trasmissione, ha consentito da un lato di dare un saggio degli eventi in corso, dall’altro di accogliere i contributi di alcuni esponenti dei territori colpiti dall’alluvione dell’Emilia-Romagna, fra gli altri, i sindaci di Modigliana (Jader Dardi) e Casola Valsenio (Giorgio Sagrini) e la direttrice di Visit Romagna (Chiara Astolfi) che hanno sottolineato il fondamentale ruolo svolto dalla Pro Loco. Nel corso della diretta, inoltre sono state molteplici le testimonianze dei presidenti regionali Unpli: Antonio Lucido (Campania), Valter Pezzarini (Friuli Venezia Giulia), Pietro Segalini (Lombardia) Marco Silla (Marche), Mauro Giannerelli (Toscana) e Giovanni Follador (Veneto). Numerose, inoltre, le cariche istituzionali che sono intervenute per salutare la ‘Giornata Nazionale’ o con post pubblicati sui social, come nel caso di Massilimiliano Fredriga (presidente Regione Friuli Venezia Giulia), o con i videomessaggi trasmessi durante la diretta dei seguenti presidenti di regione: Vito Bardi (Basilicata), Albero Cirio (Piemonte) e Luca Zaia (Veneto). Hanno salutato la “Giornata Nazionale” anche il sen. Antonio De Poli e gli assessori regionali: Felice Casucci (Turismo, Campania), Andrea Corsini (Turismo, Emilia-Romagna), Sergio Emidio Bini (Turismo, Friuli Venezia Giulia) e Federico Caner (Turismo, regione Veneto). ‘La Giornata Nazionale delle Pro Loco’ è organizzata con il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *